Economia internazionale

Russia e occidente, la lunga guerra delle sanzioni

3 Aprile 2024 - 09:59

-

121 visualizzazioni

Russia e occidente, la lunga guerra delle sanzioni

Roberto Vivaldelli

Mosca ha risposto alle sanzioni occidentali con un’economia in crescita e con una serie di contro-sanzioni che stanno creando non pochi problemi all’occidente.

Si parla spesso delle (fallimentari) sanzioni economiche che i Paesi del "blocco occidentale" hanno imposto alla Russia. Se tali sanzioni avevano l’obiettivo strategico di impedire a Mosca di adottare un’economia di guerra in grado di fronteggiare "l’operazione speciale" in Ucraina, esse hanno infatti fallito miseramente, così come si è rivelata deludente e fallimentare la strategia occidentale che dal 2014, dopo Euromaidan e l’occupazione della Crimea, ha messo la Russia nel mirino.

L’economia russa si è dimostrata resiliente, negli ultimi due anni: Il Pil russo è cresciuto del 3,6% nel 2023 e il Fondo Monetario Internazionale prevede una crescita del 2,6% quest’anno. La disoccupazione è ai minimi storici e i salari sono in aumento. Sul campo di battaglia, la Federazione russa avanza su più fronti dopo la vittoria di Avdiïvka e gli ucraini devono fare i conti con una grave mancanza di uomini e di rifornimenti, complice anche lo stallo presso il Congresso americano. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Sostieni il giornalismo di qualità, abbonati a Money.it

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Abbonati ora

Sei già iscritto? Clicca qui

Commenta:

Money.it è una testata giornalistica a tema economico e finanziario. Autorizzazione del Tribunale di Roma N. 84/2018 del 12/04/2018.

Money.it srl a socio unico (Aut. ROC n.31425) - P. IVA: 13586361001

Termini e Condizioni